07 maggio 2017 – Franco Dugo

Domenica 7 maggio 2017
Workshop dell'artista: Franco Dugo
Un workshop sul ritratto (con tecniche varie) e sul paesaggio (a pastello)

La giornata sarà così suddivisa:

LA MATTINA (dalle 10.00 alle 13.00)
La mattina verrà dedicata al ritratto, usando varie tecniche: matita, sanguigna, pennarelli, carboncino, acquarello, ecc. Si raccomanda di avere a portata di mano vari pennarelli neri, di vari spessori, matite di durezza varia, sanguigna a matita o a quadrello, carboncino (a quadrello) e una tavolozza di acquarelli. Per questa mattina di lavoro si consiglia una carta liscia o semi-ruvida da disegno, o anche un cartoncino duro. Si prevede una demo di max 1 h, e due ore di lavoro assistito.

IL POMERIGGIO (dalle 14.00 alle 17.00)
Il pomeriggio sarà dedicato al pastello, tecnica nella quale Franco Dugo è un maestro riconosciuto a livello nazionale. Il maestro eseguirà una demo (di circa 1 h) dedicata a una veduta paesaggistica, di piccole-medie dimensioni. Si raccomanda di avere a disposizione una discreta varietà di pastelli (Ferrario, o altra marca) tondi o a quadrello, e carta di varie dimensioni, possibilmente porosa, o un cartoncino, o carta pasta di legno. Necessaria una tavoletta o un cartone rigido sul quale lavorare. Opzionale: un cavalletto. I colori (e la quantità di colori) sono a discrezione dei partecipanti. Si consiglia di comprarne di sfusi, e non una intera scatola, e di avere almeno i colori primari, nero, bianco, ocra, verde e alcune terre.

Franco Dugo è nato a Grgar (Slovenia) nel 1941. Autodidatta, la sua prima mostra personale è del 1972. Nel 1975 partecipa alla X Quadriennale “La nuova generazione” di Roma. Nello stesso anno si dedica alla calcografia che occupa un posto preminente nella sua produzione. Nel 1986 il Victoria & Albert Museum di Londra acquista le due grandi incisioni L’Atelier e La Modella, esposte alla Nineth British International Print Biennale di Bradford. Dal 1989 al 1995 insegna tecniche dell’incisione all’Accademia di Belle Arti di Venezia e, nel 1996, all’Accademia di Belle Arti di Firenze. All’inizio degli anni Novanta riprende centralità la pittura, con un rinnovato interesse per il paesaggio, sia a pastello che a olio, e per il ritratto, un genere che attraversa tutta la sua produzione. Sulla sua opera hanno scritto, tra gli altri: Elio Bartolini, Paolo Bellini, Roberto Budassi, Mario De Micheli, Floriano De Santi, Enzo Di Martino, Guido Giuffrè, Marco Goldin, Giancarlo Pauletto, Alessandro Riva, Vittorio Sgarbi, Enzo Siciliano, Giorgio Soavi, Franco Solmi, Marco Vallora.

Per dettagli e iscrizione contattare: info@theartsbox.com

TheArtsBox, Contrà San Paolo 23 - 36100 Vicenza

I commenti sono chiusi

.